COVID-19, SMART WORKING E LA POSTURA CORRETTA

La necessità di rispondere all’epidemia da nuovo Coronavirus con misure di distanziamento sociale ha fatto emergere strumenti di lavoro già pensati ed elaborati ma che fino a poco tempo fa apparivano accessori.
Se da un lato il tempo trascorso imbottigliati nel traffico cittadino ci innervosisce e non riesce ad essere in alcun modo investito in maniera proficua, dall’altro partecipa a farci sentire inseriti in una società che lavora e produce. Lo smart working ci espone al rischio di sentirci isolati e ininfluenti, ma previene perdite di tempo e ci evita fastidiosi disturbi articolari dovuti alla permanenza in auto.

Niente mezzi pubblici super affollati, è vero, ma la nostra serenità dipende anche dalla flessibilità del nostro carattere, oggi messa alla prova. Dobbiamo mostrarci capaci di riorganizzare gli spazi di casa, per riadattarli a ospitare postazioni di lavoro in grado di accogliere tutti gli elementi della famiglia che ne hanno necessità. Il lavoro a distanza non è appannaggio degli adulti, dal momento che la scuola stessa si è riconvertita alle piattaforme digitali.

Le nuove tecnologie mostrano oggi appieno la loro importanza, l’opportunità che ci offrono nella soluzione di piccoli e grandi problemi, ma ci impongono di imparare a usarle in maniera corretta, sia nell’approccio fisico che nell’assetto psicologico che è necessario raggiungere per non esserne travolti. Assumere posture scorrette rischia di far emergere disturbi muscolari o articolari latenti o provocarne di nuovi (sia a breve che a lungo termine), che si ripercuotono con influenza negativa sull’umore e sulla produttività.

L’aspetto fondamentale nella pianificazione del lavoro da casa riguarda proprio la gestione degli strumenti: non sono questi i responsabili diretti di eventuali dolori o alterazioni psicologiche, ma piuttosto l’uso che ne facciamo. Assumere quindi una corretta postura è utile a mantenersi in salute. Approfittando delle nuove tecnologie per assolvere ai nostri doveri professionali prendendoci cura della nostra salute e del nostro benessere.

Se le posture assunte per espicitare il nostro lavoro in smart-working non sono corrette, ci troviamo a rischio di conseguenze fisiche spiacevoli. La tensione causata da posizioni scorrette, nel migliore dei casi, ci può provocare il mal di schiena. Il dolore si concentra, in questi casi, soprattutto nella zona lombo-sacrale, irradiandosi agli arti inferiori. Inoltre, posizioni non adeguate possono ostacolare la circolazione sanguigna, causando gonfiori e pesantezza agli arti inferiori e, nelle persone predisposte, aggravando problemi venosi già esistenti.

Se la posizione assunta dal corpo non è ottimale, il rischio è anche che il collo vada incontro a contratture, le cui conseguenze rientrano nell’insieme di sintomi nota comunemente come cervicale. La cervicalgia, questo il suo nome scientifico, è il dolore localizzato in corrispondenza delle vertebre superiori della colonna vertebrale, associato all’infiammazione dei muscoli para-vertebrali. Si tratta di un disturbo che provoca irrigidimento del collo e che impatta sulla facilità di movimento. Tende ad essere accompagnato da disturbi quali vertigini, nausea, cefalea e parestesie (formicolii) locali.

Per mantenere una corretta postura prova Power Posture, potrai raddrizzare le spalle e la schiena, che sarà perfettamente allineata con collo e spina dorsale. Grazie a Power Posture, in maniera passiva (senza fare sforzi o esercizi), potrai risolvere i problemi legati alla postura, come i dolori CERVICALI e i dolori MUSCOLARI, è facile da indossare, invisibile sotto i vestiti, e proverai una sensazione di sollievo immediato sin dal primo utilizzo

🔝Power Posture in offerta a € 14,90 invece di € 34,90

Seguici sui Social Media